LANGHE ROSATO DOC

VITIGNO

Varietà piemontesi a bacca nera

VINIFICAZIONE

 

NOTE E IMPRESSIONI

 

Sono seguiti 3 mesi in vasca di cemento, filitrazione e infine imbottigliamento in luna calante a inizio Febbraio.
L’idea alla base di questo vino è la gioia e la spensieratezza che una bottiglia di vino dovrebbe sempre racchiudere. La primavera in bottiglia, senza sminuire la complessità che il terreno delle Langhe comporta.
Il risultato è un vino piuttosto fuori dagli schemi, ma di cui siamo orgogliosi: non eccessivamente alcolico ma complesso, sapido e che sostiene facilmente una aperitivo con salumi e formaggi, pesce crudo, mozzarella e burrata, crostacei e paste (soprattutto se
senza pomodoro).
Da servire a 14-15° .

Piacevolmente rinfrescante. Gioia !!